BuzzFeed. Qual è la ricetta segreta?

BuzzFeed è il sito di informazione più virale di sempre. E anche se in Italia non è popolarissimo, stiamo parlando di una realtà che genera 7 miliardi di visualizzazioni ogni mese, con oltre 200 milioni di utenti unici in tutto il mondo. Quando ho creato Zootropio, prima che diventasse una piattaforma 100% video, mi sono ispirato proprio a BuzzFeed e al suo creatore Jonah Peretti. Il tutto è cominciato grazie a uno spot di Ikea ricondiviso su zootropio.com con un titolo davvero azzeccato, che ha generato in tre giorni più di 16.000 visualizzazioni. Niente male dato che il sito era online da pochissimo tempo e che questo era il primo articolo pubblicato.

zootropio.com come appariva nel 2013

zootropio.com come appariva nel 2013

Questo caso in particolare mi ha impressionato talmente tanto che da quel momento ho cominciato a studiare il comportamento delle persone online, cercando di capire quale fosse la chiave di coinvolgimento più immediata ed efficace. Era il 2013 e di content marketing ancora nessuno ne parlava come accade ora nei gruppi dei guru ed esperti dell’internet.

google-analytics-buzzfeed-luigi-zanni

Come si sono evolute le cose? Oggi si punta tantissimo su video e immagini, ma BuzzFeed resta sempre sulla cresta dell’onda. Qual è il segreto e cosa si può imparare da questo caso di studio rivoluzionario?

Eric Brantner di Scribblrs.com ha deciso di studiare la cosa in profondità e utilizzando BuzzSumo ha analizzato i 500 articoli più condivisi di Buzzfeed, analizzando titoli, leggibilità e lunghezza.

Ecco cosa ne è venuto fuori:

1 In media, un articolo è scritto a un livello di lettura di quarta elementare.

Anche se a BuzzFeed hanno cercato di andare oltre le famose liste, la grande maggioranza degli articoli è scritta in modo che un bambino di 9 anni riesca a comprenderne il significato. Da qui la prima grande lezione: conosci il tuo pubblico di riferimento.

buzzfeed luigi zanni

2 La lunghezza media di un titolo è di 10 parole o di 60 caratteri.

Secondo il team di Brantner, gli articoli che performano meglio su BuzzFeed hanno un titolo di 10 parole o di circa 60 caratteri. Seppur non esista una ricetta perfetta per la realizzazione di un titolo e l’argomento sia ancora molto dibattuto tra gli esperti di SEO e marketing, la cosa sembra funzionare. Perché? 10 parole non vengono tagliate dai motori di ricerca e 60 caratteri, permettono una condivisione senza tagli sui social come Twitter.

buzzfeed titolo zanni luigi

3 Il 65% degli articoli di successo di BuzzFeed sono liste.

Le liste funzionano, da sempre, da prima di internet, dalla notte dei tempi… Il nostro cervello è abituato e le interpreta velocemente. Pensa a quando vai a fare la spesa.

buzzfeed zanni luigi 2

4 Quasi tutti gli articoli contano 150 parole

Poche parole, articoli che si leggono in un minuto, senza difficoltà. Ma attenzione, questo non significa che gli articoli brevi siano meglio di quelli lunghi. Anzi. Un articolo approfondito crea engagement, permette di esplodere una tematica complessa e ovviamente aiuta in ottica SEO. Ci vuole equilibrio e bisogna sperimentare per ottenere dei risultati soddisfacenti.

buzz feed luigi

Condivisioni