Facebook, la battaglia sui video online non finisce mai!

Sembrava che si fosse un po’ affievolita e personalmente vedevo già una configurazione specifica per quel che riguarda la fruizione video su internet. La mia idea era:

Facebook, video di qualità discutibile, ugc e ricaricati da più fonti.

YouTube, video di alta qualità, storytelling e vlog lunghi.

SnapChat & co, video brevi e istantanee di vita quotidiana.

A quanto pare le cose non sono proprio così, almeno per i primi due punti, perché sembra proprio che a Facebook abbiano deciso di cambiare il modo in cui i video appaiono nel News Feed, con un unico scopo, quello di fare risaltare di più i video lunghi, che potrebbero interessare a una nicchia di fruitori iscritti a determinate pagine.

E come si fa a dare più visibilità a un contenuto di questo tipo? Semplicissimo! In base a diversi elementi del video stesso quali audio del video attivato, modalità schermo intero e percentuale di interazioni si “aprono o chiudono i rubinetti” della copertura organica.

Come sempre, vedo questo cambiamento come qualcosa di positivo, perché spingerà i creatori a realizzare contenuti di qualità, contenuti di cui c’è veramente bisogno! In rollout nelle prossime settimane.

Condivisioni